» European Consumers membro del C.R.U.C. (Comitato Regionale Utenti e Consumatori), decreto n. T0421

European Consumers
CHI SIAMO | MISSION | INFO | LE ASSOCIAZIONI | LINK | FAQ  
AREE TEMATICHE
sabato 21 ottobre 2017 - 10:22
GOOGLE
economia, soldi e grana

11/01/2013 - A cosa serve l'IMU? di Paolo Fransceschetti

a Paolo d'Arpini piace molto questo articolo di Paolo Francschetti. In effetti, non è male

IMU - Invenzione Meditata Unica per distruggere l'economia italiana Invio uno dei migliori articoli che abbia mai letto in merito, tratto dal blog di Paolo Franceschetti, un avvocato che non ha mai voluto fare il magistrato per non essere impastato in giochetti sporchi ma, proprio perché avvocato, ha potuto sondare documenti e situazioni che non sono facilmente accessibili ad altre categorie professionali. Buon divertimento, specie per quelli che pensano che sarebbe meglio avere un governo come quello che abbiamo dovuto subire nel 2012... A cosa serve l’IMU? Tutte le fonti ufficiali (mass media, politici, ma anche testi di economia e di scienza delle finanze, nonché diritto tributario) sostengono che le tasse servono a far avere soldi allo stato, che verranno poi tramutati in servizi pubblici ai cittadini (strade, scuole, ospedali, ecc.). Questo errore concettuale di fondo, ad esempio, non solo la si trova in qualsiasi manuale di diritto tributario per le università, ma anche su wikipedia alla voce “tasse”, dove non esiste neanche l’ombra di una voce contraria. Appare quindi logico ai più, quando lo stato è in crisi, che la soluzione inevitabile (oltre a quella del taglio alle spese) sia quella di un aumento della tassazione per reperire nuovi fondi. In realtà questa mossa non solo è sbagliata, ma produce effetti talvolta completamente opposti rispetto al risultato che – si dice a parole – vuole essere ottenuto. Facciamo un esempio. Non c’è bisogno di un genio per capire che un aumento delle tasse del 2 per cento non produce affatto un aumento delle entrate nelle casse dello stato di pari importo. L’unico effetto che viene realmente prodotto invece è quello di una contrazione dei consumi del 2 per cento; l’aumento reale delle entrate statali, invece, si aggira attorno allo 0,01 per cento, perché va ad incidere esclusivamente sui capitali immobilizzati e non su quelli in circolazione. Continua: http://paolodarpini.blogspot.it/2013/01/imu-invenzione-meditata-unica-per.html

All'interno della Rassegna Stampa vengono pubblicati gli articoli di altre testate giornalistiche complete di eventuali nomi propri di persone coinvolte nei fatti. Europeanconsumers non vuole mettere alla gogna nessuno, pertanto chiunque voglia cancellare il proprio nome da un articolo pubblicato potrà farlo semplicemente mandando una mail a info@europeanconsumers.it indicando il proprio nome e l'indirizzo dell'articolo in questione.