» European Consumers membro del C.R.U.C. (Comitato Regionale Utenti e Consumatori), decreto n. T0421

European Consumers
CHI SIAMO | MISSION | INFO | LE ASSOCIAZIONI | LINK | FAQ  
AREE TEMATICHE
lunedý 24 aprile 2017 - 01:32
GOOGLE
free energy

12/09/2008 - Enel, no all'energia elettrica atomica, carbonica, petrolica !

Paolo D'Arpini dice la sua

 

Ecco come fare per obbligare il governo a cambiare marcia sulle scelte energetiche.

 

Cari amici, avevo appena scritto una bella letterina con vari consigli e commenti sulla situazione energetica in Italia, purtroppo la posta di Libero me l'ha cancellata inesorabilmente. Pazienza, riprendo ora il discorso fissando l'attenzione  sulla nostra proposta di "sciopero elettrico".

Come sapete il governo Berlusconi ha ormai deciso per il ritorno al nucleare, questa minaccia pende come una spada di Damocle  sulle nostre teste di abitanti della Tuscia. Come sapete la centrale di Montalto, che doveva funzionare ad uranio, non è mai stata smantellata,  è ancora lì pronta a funzionare con poche modifiche. Per cui dobbiamo mobilitarci, attivandoci con proteste e  proposte alternative -e questo è ovvio- ma anche con un chiaro messaggio di non dipendenza energetica.

Facciamo lo sciopera elettrico scrivendo all'Enel di ridurre la potenza del nostro allaccio a soli 1 kw e mezzo (dai 3 solitamente usati nelle abitazioni). Questo è possibile se utilizziamo unicamente lampadine a basso consumo e se rinunciamo a tutti gli elettrodomestici inutili, quali: televisione, mangianastri e dvd vari, freezer, lavastoviglie, etc. Inoltre se riorganizziamo la nostra vita interrompendo le abitudini nottambule possiamo risparmiare anche sull'illuminazione, anche accendendo le lampade solo dove serve, cioè nella stanza in cui siamo presenti, etc. Insomma con piccoli accorgimenti che non danneggerebbero la nostra qualità di vita possiamo tranquillamente far funzionare tutta la casa con un solo kw e mezzo. Perciò  richiedete all'Enel un nuovo contratto a bassa utilizzazione,  se molti di noi lo faranno  i consumi tenderanno automaticamente a calare e il governo non avrà scusanti per giustificare  le megacentrali inquinanti,  a carbone, policombustibile ed uranio.   

Scrivere all'Enel: Casella postale 1100 – 85100 Potenza,  chiedendo  l'abbassamento di tensione e passate parola ad amici e conoscenti.

Grazie per l'attenzione.

 

Paolo D'Arpini

www.circolovegetarianocalcata.it



All'interno della Rassegna Stampa vengono pubblicati gli articoli di altre testate giornalistiche complete di eventuali nomi propri di persone coinvolte nei fatti. Europeanconsumers non vuole mettere alla gogna nessuno, pertanto chiunque voglia cancellare il proprio nome da un articolo pubblicato potrÓ farlo semplicemente mandando una mail a info@europeanconsumers.it indicando il proprio nome e l'indirizzo dell'articolo in questione.