» European Consumers membro del C.R.U.C. (Comitato Regionale Utenti e Consumatori), decreto n. T0421

European Consumers
CHI SIAMO | MISSION | INFO | LE ASSOCIAZIONI | LINK | FAQ  
AREE TEMATICHE
sabato 21 ottobre 2017 - 10:19
GOOGLE
assicurazioni, strada, autobus e pedoni

31/01/2014 - RC AUTO: Oua, in Parlamento si consuma truffa a cittadin

Dal sito http://www.diritto24.ilsole24ore.com questa interessante analisi di quello che sta succedendo

http://www.diritto24.ilsole24ore.com/guidaAlDiritto/civile/civile/news/2014/01/-rc-auto-oua-in-parlamento-si-consuma-truffa-a-cittadini.html

RC AUTO: Oua, in Parlamento si consuma truffa a cittadini

 

"In Parlamento si sta consumando un'ennesima 'truffa’ a danno dei cittadini: si tagliano drasticamente i risarcimenti per gli incidenti gravi e mortali, si mette tutto in mano della compagnie, si aumentano i costi per avere giustizia, si riduce il diritto di difesa". La denuncia è dell'Organismo unitario dell'avvocatura e si riferisce a diversi emendamenti presentati in sede di conversione del Dl Destinazione Italia sulla Rc auto che "risultano drammaticamente peggiorativi e frutto di evidenti e intollerabili pressioni lobbistiche".

L'Oua parla perciò di "colpi di mano in Commissione". Nel mirino c'è la proposta di "tabellare il danno da morte, ovviamente al ribasso, lasciandone la determinazione ad atti amministrativi del Ministero dello Sviluppo Economico"; ma anche le richieste di introdurre "costosi arbitrati obbligatori" e di inserire "improvvisate modifiche sanzionatorie penali con effetti anche sull'avvocato che difende il danneggiato in una causa civile".

"Inaccettabili" sono anche "le limitazioni risarcitorie introdotte indirettamente attraverso la previsione di obblighi generici di condivisione dell'ammontare del danno tra danneggiato e debitore o i tentativi di imporre curiose strutture dirigiste che dovrebbero determinare la pretesa corretta determinazione dell'ammontare del danno".

Con gli interventi sulla Rc Auto si sta "consumando una vera aggressione alle garanzie e alle tutele dei cittadini", lamenta l'Oua, spiegando che il danneggiato "ha perso il diritto di riparare l'auto dove ritiene opportuno" e quelli al "risarcimento del danno al mezzo nel caso di mancata riparazione", all'"integrale risarcimento", al rimborso delle spese mediche e di cura, e il diritto di "cedere il credito".

Peraltro il diritto al risarcimento sarà perso se la richiesta danni non sarà formulata "entro 90 giorni dal fatto". Di qui l'appello ai parlamentari affinché siano bloccate le norme che "favoriscono esclusivamente le Compagnie assicurative a scapito dei diritti dei danneggiati".



All'interno della Rassegna Stampa vengono pubblicati gli articoli di altre testate giornalistiche complete di eventuali nomi propri di persone coinvolte nei fatti. Europeanconsumers non vuole mettere alla gogna nessuno, pertanto chiunque voglia cancellare il proprio nome da un articolo pubblicato potrÓ farlo semplicemente mandando una mail a info@europeanconsumers.it indicando il proprio nome e l'indirizzo dell'articolo in questione.